Di Pietro e Bersani a colloquio

Se non è rottura, poco ci manca. Acque agitate nell’alleanza tra Partito democratico e Italia dei Valori, irrimediabilmente divisi sull’appoggio alla nuova manovra del governo Monti. Il Pd voterà a favore, anche se ravvisa alcune criticità. L’Idv, invece, non ha dubbi: no convinto, critiche a Monti e ai democratici, elezioni ad aprile. “E’una manovra durissima che vorremmo più equa. Certo chiediamo alcune modifiche” ha detto Bersani, facendo intendere che le misure piacciono fino a un certo punto, ma saranno votate. Di Pietro, al contrario, come di consueto non ha usato mezzi termini: “Una cosa è far quadrare i conti, un’altra prendere i soldi ai poveri cristi”. E fin qui solo una diversità di vedute che fa parte della dialettica politica, seppure tra alleati.

Bersani, però, successivamente è tornato sulla presa di posizione dell’Idv e lo ha fatto con parole mai così dure. “A noi non interessa vincere sulle macerie del paese, ma interessa l’Italia, che sono i suoi lavoratori e i ceti più deboli. Se invece altri mettono prima interessi elettorali, se ne assumono la responsabilità” ha detto il segretario dei democratici, che poi è passato all’attacco frontale: “Finora da Vendola e Di Pietro avevo sentito parole ragionevoli, ma ora da Di Pietro sono venute parole che non condivido e dico che se fa così andrà per la sua strada”. Tradotto: a queste condizioni, al Pd l’alleanza con l’Idv non interessa più.

La risposta dell’ex magistrato, ovviamente, non si è fatta attendere. Ed è stata direttamente proporzionale alla durezza dell’uscita del segretario Pd. “Stupisce l’atteggiamento intimidatorio e ricattatorio dell’amico Bersani, lontano anni luce dal paese reale che soffre – ha detto Di Pietro – Dal governo Monti gli italiani si aspettavano misure eque, giuste e non norme dettate da banchieri, speculatori e proprietari dell’industria bellica. Invece di attaccare noi, che difendiamo le fasce sociali più deboli e gli onesti lavoratori, provi a interpellare i suoi elettori e vedrà che è lui a rischiare l’isolamento dall’Italia reale che piange e soffre”.

Una rottura su tutta la linea, confermata, del resto, anche da quanto affermato dal portavoce del partito dipietrista Leoluca Orlando. “Noi non abbiamo firmato nessuna cambiale in bianco – ha detto Orlando – e abbiamo sempre detto che, di volta in volta, avremmo valutato i provvedimenti presentati dall’esecutivo Monti. Evasori, scudati e i soliti noti oggi brindano. Se il Pd ha realmente a cuore gli interessi dell’Italia – è l’appello dell’esponente Idv -, invece di attaccarci, si imponga in Parlamento e si unisca al nostro impegno per rendere la manovra più equa senza farla pagare ai poveracci”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Ma almeno Monti consente la ripartenza

prev
Articolo Successivo

Il premier Mario Monti in televisione
“Sulla manovra gli italiani capiranno”

next