L'alluvione nel centro di Vernazza, Cinque Terre

Il Consiglio dei Ministri ha dichiarato lo stato di emergenza per le zone alluvionate della Liguria e della Toscana e ha deciso di stanziare subito 65 milioni di euro per i primi interventi. Questa la decisione deliberata stamane dal riunione lampo tenutasi dalle 10.50 alle 11.15.

Lo ha annunciato il ministro per le Infrastrutture, Altero Matteoli, appena arrivato ad Aulla. Il ministro, parlando da una delle cittadine maggiormente colpite dalle flagellanti piogge dei giorni scorsi, ha aggiunto che “questo non inficia la possibilità di reperire altre risorse, anche dall’Europa”.

Sull’ipotesi poi di sottrarre questi fondi ai vincoli previsti dal patto di stabilità il titolare delle Infrastrutture ha ricordato che “per i piccoli comuni il patto di stabilità non c’è”. Poi ha spiegato che questo potrà essere deciso solo una volta che saranno quantificati con precisione i danni e che sarà verificato lo stato complessivo delle zone colpite dal disastro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dalle ragazze di Arcore al senatore Sciascia
I mille bonifici di Silvio Berlusconi

next
Articolo Successivo

Malpensa, dal ministero stop
al progetto di espansione

next