Roma, 24 maggio – Piazza Montecitorio. Da lunedì i comitati referendari per l’acqua pubblica e per il no al nucleare hanno organizzato un presidio permanete davanti a Montecitorio. Lo scopo è incoraggiare gli italiani ad andare a votare il 12 e il 13 giugno. “Vogliono affossare il referendum con il decreto omnibus di oggi, con la moratoria sul nucleare, perché hanno paura del voto degli italiani. Ma noi – afferma Angelo Bonelli, presidente dei Verdi – lotteremo con ogni forza, attraverso la mobilitazione della gente e rivolgendoci alla Cassazione”.
“Si oscura l’informazione sui quesiti referendari” sostiene Beppe Giuletti “perché Berlusconi sa bene che questo voto potrebbe essere l’inizio della fine, del governo di un Satrapo”. “Imparate da Fukushima e andate a votare” è l’appello della leader giapponese dei Verdi Satoko Watanabe.
Servizio di Irene Buscemi

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

PERCHÉ NO

di Marco Travaglio e Silvia Truzzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

L’albero di Falcone e Borsellino

next
Articolo Successivo

Referendum, il fantasma della democrazia

next