Una croce celtica spunta da una finestra del commissariato di polizia di Città Studi a Milano, in via Cadamosto. Alcuni passanti la vedono e la fotografano. Il simbolo fascista, bianco su sfondo nero, è appeso alla parete di una stanza al secondo piano, dove ha sede l’Uigos, l’ufficio politico del commissariato. La foto fa il giro di Internet e scoppia la polemica.

Secondo Repubblica.it l’immagine risale all’1 maggio. “A una prima richiesta informale di spiegazioni sull’accaduto da parte di alcuni abitanti della zona, dal commissariato avrebbero risposto che si è trattato solo di un atto goliardico e che la bandiera è stata subito rimossa”, si legge sul sito del quotidiano. Che riporta la giustificazione del vicequestore aggiunto Maurizio Cusano, dirigente di Città Studi: “E’ una bandiera che avevamo sequestrato, insieme con una mazza con la scritta ‘Forza nuova’, ed è rimasta provvisoriamente su quella parete del nostro ufficio politico. Poi è stata riposta, come da prassi, insieme con tutti i reperti”. Il sequestro sarebbe avvenuto il 29 aprile, quando alcune centinaia di militanti di estrema destra hanno partecipato alla fiaccolata in memoria di Sergio Ramelli, Enrico Pedenovi e Carlo Borsani. Sulla vicenda sta ora facendo accertamenti la questura di Milano.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Camorra, 40 arresti a Quarto
Ci sono anche due candidati del Pdl

next
Articolo Successivo

Le arance di Mangano
e i messaggi dei boss alla Fininvest

next