Da “Partite & partiti”. Al Milan serve un punto in tre partite per cucirsi lo scudetto sulla maglia. Solo la doppietta del “pazzo” Pazzini a Cesena ha rinviato i festeggiamenti rossoneri. Il Milan però ringrazia l’arbitro De Marco, che dopo aver chiuso un occhio su Nesta, espelle Della Rocca lasciando il Bologna in inferiorità numerica. L’arbitro Russo di Bari-Roma, invece, ne combina di tutti i colori. Colpa dei disegnatori, che hanno scelto un fischietto in lite coi giallorossi per una vecchia vicenda. La lotta per il quarto posto, che garantisce la Champions, è sempre aperta. In attesa di Lazio-Juventus questa sera.
Di Oliviero Beha

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Primo maggio a Milano, la May Day dei precari

next
Articolo Successivo

Bin Laden, le reazioni alla moschea di Viale Jenner

next