Stamani migliaia di ragazzi hanno invaso la città di Palermo. Cortei non autorizzati sono partiti da tutte le scuole occupate ed autogestite raggiungendo la stazione centrale. Gli studenti del ‘Coordinamento Studenti Medi Palermo’ hanno bloccato per ore i binari della stazione centrale, causando cancellazioni e ritardi dei treni regionali. Il Coordinamento, che per oggi aveva lanciato il ‘Blocchiamo tutto day’, è unito ai 3mila universitari della Facoltà di Lettere occupata in viale delle Scienze. Il grido è stato uno solo: “Blocchiamo le città per bloccare la riforma!”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vendola sale sul tetto con i ricercatori

next
Articolo Successivo

Londra, studenti sequestrati in piazza

next