Colpita in pieno volto da un pugno, finisce in coma. La vittima di una nuova aggressione, dopo quella del tassista di Milano, è una donna, di 32 anni. E’ successo a Roma, all’interno della stazione metropolitana Anagnina, una delle più frequentate della capitale.

Il giovane, Alessio B., di 20 anni, ha un precedente per lesioni e al momento non lavora. Con la donna, una infermiera, sta in fila per fare il biglietto. Nasce un diverbio, poi quando la cosa sembra finita, si passa alle mani: lui colpisce violentemente con un pugno il volto della donna, che cade all’indietro priva di sensi.

I carabinieri, dopo avere raccolto le testimonianze dei presenti, hanno rintracciato e arrestato l’aggressore. La donna, di origini romene, viene soccorsa e trasportata d’urgenza al policlinico Casilino è stata operata per le gravissime lesioni riportate al cranio ed è tuttora in coma. Il pregiudicato è stato portato al carcere romano di Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Il video dell’aggressione su youtube

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Toga vinta ‘un si rigioca

next
Articolo Successivo

Per la Scientifica sono vere le carte di don Vito

next