/ / di

Brave New Alps Brave New Alps

Brave New Alps

Progettisti

Nella nostra pratica di design ci occupiamo di temi sociali, politici ed ambientali. Combiniamo le nostre capacità da designer con approcci tipici della pedagogia radicale, della mediazione dei conflitti e del DIY. Da svariati anni ci interessiamo a come i designer socialmente e polticamente impegnati possano allargare il loro campo d’azione, sia per trasformare la professione stessa, sia per sperimentare con nuove modalità con cui interfacciarsi col mondo. In questo momento stiamo lavorando come ricercatori presso il Leeds College of Art e la School of Architecture dell’Università di Sheffield.
Curiamo questo blog in collaborazione con Caterina Giuliani, la nostra correttrice di fiducia.
www.brave-new-alps.com
caterinagiuliani.tumblr.com

Blog di Brave New Alps

Donne di Fatto - 3 dicembre 2015

Che fine fanno le donne designer?

  Illustrazione di Caterina Giuliani  Stando alle statistiche* negli ultimi quindici anni il numero di ragazze iscritte a una scuola o università di design in Europa è andato progressivamente aumentando, superando spesso la presenza maschile, in particolare nei corsi di comunicazione visiva e nei corsi di design con focus su temi sociali ed ecologici. Alla […]
Società - 21 ottobre 2015

Design, chi progetta la ‘buona società’?

Poco fa è stato pubblicato “Design for the Good Society”, un libro al passo coi tempi e dal titolo promettente che vuole dare un contributo importante al consolidamento di quello che viene chiamato “social design”, cioè quel tipo di design che si occupa di tematiche sociali e che fa uso degli strumenti del progettista per […]
Società - 1 settembre 2015

‘Ragazzi’, un appellativo che ci infastidisce

Da dieci anni lavoriamo come professionisti della progettazione, siamo adulti e ormai ultra trentenni, eppure c’è una parola che nel contesto lavorativo italiano continua a perseguitarci: ragazzi. Raramente veniamo chiamati per nome o per categoria professionale – progettisti, designer, ricercatori, come invece ci succede quando collaboriamo con persone che usano l’inglese o il tedesco. Questo […]
Società - 20 luglio 2015

Feral Trade – Un’alternativa alla progettualità usa e getta

Il mondo del design è tendenzialmente schizofrenico: procedendo di progetto in progetto ci si ritrova continuamente all’inseguimento di ciò che ancora deve venire. Così, anche le relazioni che ogni nuovo progetto porta con sé – con i clienti, con un contesto, con delle comunità – raramente riescono ad essere curate e portate avanti nel corso […]
Cultura - 16 giugno 2015

Design, come sostenere pratiche sperimentali e socialmente impegnate?

Ogni anno, nelle università di design di tutta Europa, un buon numero di studenti decide di usare le capacità acquisite per indagare criticamente problematiche sociali, culturali e ambientali. Questi progetti testimoniano l’urgenza di molti giovani designer di esplorare il potenziale della propria professione e il più delle volte vengono premiati dal mondo universitario: portano una […]
Cultura - 6 maggio 2015

Design, come valutare un progetto?

Come valutiamo un progetto di design? La sua validità è determinata dal successo ottenuto all’interno delle industrie creative (fama, vendite, pubblicazioni) o dalla capacità di contribuire criticamente al contesto eco-sociale in cui si inserisce? Noi tifiamo per la seconda opzione, e non siamo i soli. Se la maggior parte dei designer partecipa ogni giorno alla […]
Terroristi antiabortisti, perché i cattolici non prendono le distanze?
Pari opportunità, tra appelli e silenzi si riducono i finanziamenti

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×