Lo hanno atteso all’uscita dalla pizzeria per massacrarlo di calci e di pugni. Poi lo hanno preso a cinghiate. Il motivo? Su facebook aveva condiviso un commento satirico che ironizzava su CasaPound. Per questo motivo il gip del tribunale di Viterbo ha condannato in totale a cinque anni e quattro mesi due esponenti del movimento di estrema destra. Si tratta di Jacopo Polidori, trentenne e presidente del circolo di Vignanello di CasaPound Cimini, e del militante Luca Santini, 18 anni: sono stati condannati rispettivamente a due anni e otto mesi per lesioni semplici, aggravate dai futili motivi e dal nesso ideologico.

I fatti contestati si riferiscono alla notte tra l’11 e il 12 febbraio del 2017: un giovane di Vallerano viene fermato davanti a una pizzeria. Aveva condiviso dei post ironici che prendevano in giro CasaPound su facebook: per questo motivo viene picchiato e preso a cinghiate. “Fatti i cazzi tuoi, non prendere in giro Casapound” gli urlano gli aggressori – come riportato da Tusciaweb.it – durante il pestaggio, che la procura di Viterbo ha definito una “azione punitiva”. Il 15 marzo, quindi, Polidori finisce ai domiciliari, mentre Santini ed altri tre minorenni vengono indagati: adesso ecco la condanna di primo grado emessa alla fine del processo celebrato col rito abbreviato.