Autosospensione dopo la richiesta di rinvio a giudizio per falso? No, non mi pare che la sindaca abbia pronunciato quella parola, quindi…”.  Così ha tagliato corto il vicesindaco di Roma, Luca Bergamo, entrando in Campidoglio. “L’importante è che i magistrati abbiano ritenuto che non c’è stato alcun abuso. Ritengono che una dichiarazione sia meritevole di successivi percorsi, faranno le loro valutazioni. Ma sono sicuro che verrà riconosciuta la legittimità di ciò che la sindaca ha fatto”, ha concluso.