“Abbiamo informazioni da più parti che la Francia ci sta rimandando indietro anche minori. Se la notizie fosse confermata sarebbe gravissima, perché costituirebbe una grave violazione dei diritti dell’infanzia. All’Ue chiediamo dunque di parlare meno e di aprire un’indagine sulla natura dei respingimenti della Francia verso l’Italia, verificando se davvero Parigi ci riporta indietro anche minori”. Lo ha affermato il vice presidente della Camera M5S Luigi Di Maio in diretta facebook dal valico basso della frontiera Italia-Francia a Ventimiglia.

“E’ una Europa che dice che vuole dare solidarietà e aiuto all’Italia sui migranti, ma faccio presente che la Francia, in un anno e mezzo, ha respinto a questa frontiera diciassettemila migranti che ora deve fronteggiare il nostro Paese, con l’inquietante fenomeno del respingimento dei minori. La Francia sta respingendo i minori in violazione degli accordi internazionali. Colgo, dunque, l’occasione da Ventimiglia per chiedere alle istituzioni europee di aprire una indagine sul respingimento di minori dalla Francia”, ha detto ancora Di Maio. “Questo ovviamente non coinvolge le nostre autorità che stanno svolgendo alla perfezione il ruolo di accogliere tutti coloro che in questo momento per il diritto internazionale devono rientrare in Italia”.