Le buste con le tracce della maturità sono appena state aperte e nel web già impazza la meme mania. Il più bersagliato è senza dubbio Giorgio Caproni, il poeta contemporaneo scelto per l’analisi testuale e poco noto ai più.

Tra gif animate e commenti sarcastici il popolo di Twitter si è scatenato nel commentare la scelta “poco mainstream” del Ministero della Pubblica Istruzione che, dopo aver proposto Magris nel 2013, ha nuovamente sorpreso e spiazzato non solo gli studenti impegnati negli esami.