Una busta con due proiettili e una lettera di minacce è stata inviata alla sede della Lega Nord di Varese. Il plico è arrivato nella mattinata di giovedì ed è stato aperto da alcuni militanti del Carroccio. I bossoli erano accompagnati da due fogli con scritte farneticanti.

La “rivendicazione” inneggia all’anarchia e a Lotta continua, movimento di estrema sinistra degli anni Settanta. “Lega infame, per te solo lame”, si legge sul volantino stampato con una grafica simile a quella utilizzata nel Maggio francese. Nella lettera si fa riferimento anche alla situazione dell’Ucraina e alle minoranze oppresse.

“Denunciamo da tempo il clima di intimidazione attorno al nostro movimento. Nell’ultimo anno sono state denunciate numerose nostre sezioni nel territorio lombardo – ha detto il deputato e segretario della Lega Lombarda Paolo Grimoldi – Chiediamo quindi a tutte le forze politiche di stigmatizzare questi continui episodi di violenza di cui siamo vittime”. Di un episodio “da non sottovalutare” parla invece il segretario cittadino Carlo Piatti. Sull’episodio indagano gli agenti della Digos.