Addio Sassuolo, Eusebio Di Francesco vola nella Capitale. L’allenatore è a Trigoria per firmare il contratto come nuovo allenatore giallorosso. La società di James Pallotta, dopo l’addio a Luciano Spalletti, offrirà all’ex centrocampista un contratto biennale, con opzione di rinnovo per una terza stagione. L’ammontare dell’ingaggio, che oscilla tra i 1,5 e i 1,8 milioni complessivi, è ancora in via di definizione.

Di Francesco si è svincolato dal Sassuolo senza pagare la clausola di tre milioni di euro prevista dal suo contratto. I due club hanno raggiunto un’intesa e il Sassuolo potrà contare su un “favore tecnico” sotto forma del prestito di un giovane – tra i candidati Lorenzo Pellegrini della Primavera romanista – o di agevolazioni nel riscatto di Federico Ricci.

Dopo l’esordio sulla panchina del Lanciano, nel 2010 Di Francesco allena il Pescara, conquistando la serie B attraverso la vittoria dei play-off. Ma è a Sassuolo che il tecnico pescarese si lancia nel grande calcio, grazie alla spettacolarità ed efficacia del suo 4-3-3. Prima la storica promozione in serie A nel 2013, poi la sesta posizione in classifica nella stagione 2015-2016, che proietta direttamente il Sassuolo ai preliminari di Europa League.