“Con ieri si chiude il capitolo di Salvini uomo solo al comando e di chi dice la linea lepenista non ci piace”. Così Matteo Salvini all’indomani delle primarie della Lega Nord che lo hanno confermato segretario federale con l’82,7% dei consensi tra i militanti. La sua linea metterà al centro la “battaglia identitaria, federalista e sovranista della Lega”, dice Salvini che per la campagna elettorale promette di non tralasciare il Sud: “Non posso far finta che un pezzo di Italia non esista”. Il segretario torna poi su quella che chiama “invasione clandestina” e annuncia: “Stiamo valutando ogni azione possibile per bloccare anche fisicamente e materialmente gli sbarchi che ormai sono un’emergenza nazionale”.