Un tifoso della Fiorentina è morto dopo essere stato investito ieri da un’automobile fuori allo stadio Da Luz di Lisbona. Marco Ficini, 41 anni, secondo quanto riferiscono i media portoghesi stava scappando via dagli scontri tra due gruppi ultras alla vigilia della partita tra Sporting Lisbona – squadra con cui i viola sono gemellati – e Benfica. L’uomo era nella città con un gruppo di quattro amici per assistere al match di Primeira Liga del 22 aprile e si sarebbe trovato accidentalmente in mezzo ai violenti. Ficini è stato travolto da una vettura che si allontanava dal luogo degli scontri. Soccorso sul posto dai sanitari, è deceduto in ospedale per le gravi lesioni riportate.

I quotidiani locali riportano che verso le 2.45 del mattino Ficini si trovava con il gruppo Juventude Leonina davanti all’impianto sportivo Da Luz (quello del Benfica), dove gli ultras si sarebbero dati appuntamento per uno scontro fisico. Da qui sarebbe partito il reciproco lancio di pietre, seguito da aggressioni. Il suo corpo è stato abbandonato in strada dalle opposte tifoserie, prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. Del caso si occupa la polizia giudiziaria di Lisbona, che ha aperto un’indagine per omicidio. Gli inquirenti stanno ricercando il conducente dell’auto. Per ricostruire quanto accaduto sono allo studio le immagini delle telecamere di sorveglianza.

La società viola ha postato su Facebook e Twitter un messaggio di condoglianze alla famiglia per la “tragica scomparsa” del tifoso. E allo stadio Artemio Franchi di Firenze, dove stasera alle 20.45 si affronteranno Fiorentina e Inter, non saranno esposti striscioni ed è annullata la coreografia prevista in curva Fiesole.

Nato a Roma, ma da sempre supporter della Fiorentina, Ficini era iscritto a uno dei più antichi viola club, il 7Bello. Martedì scorso il tifoso viola, insieme ai quattro amici, era andato nella sede del 7Bello per raccogliere del materiale (sciarpe, felpe e lo striscione ufficiale) da portare allo stadio nella curva dello Sporting in mezzo ai tifosi del gruppo della Juventude Leonina.