Non era cinese la donna che sabato 25 marzo è stata trovata morta dentro un trolley abbandonato nel porto di Rimini. Scambiata per asiatica per il taglio allungato degli occhi, si tratta in realtà di una 27enne originaria di un paese dell’Est, della quale però non è ancora stato diffuso il nome. La giovane era gravemente denutrita e, secondo i risultati dell’autopsia eseguita lunedì, il decesso è avvenuto proprio per malnutrizione.

Gli investigatori della Squadra mobile ritengono che il cadavere sia stato abbandonato circa quattro giorni prima del ritrovamento e stanno ancora indagando sulle dinamiche della morte e sul perché il cadavere sia stato chiuso nel trolley e gettato in acqua. Si esclude così l’ipotesi che la donna fosse la cinese scomparsa durante una crociera nel Mediterraneo.