Il direttore del Fatto Quotidiano Marco TravaglioOtto e mezzo (La7), commenta lo scandalo che ha coinvolto il ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione Marianna Madia per la sua tesi di dottorato in cui prese ampi brani da testi altrui senza indicare la citazione – “Se un ministro viene scoperto col sorcio in bocca e non dice una parola, e i giornali non scrivono una riga, c’è un problema che riguarda tutti gli studenti” – sottolinea Travaglio che aggiunge – “Studenti che si fanno un mazzo così per trovare delle idee originali e che non trovano un posto, e che sono costretti ad espatriare. Che cosa gli diciamo?”