Scissione è un termine molto impegnativo che non mi pare si adatti alla situazione attuale”. A Reggio Calabria, dove ha tenuto una lezione su “morale e politica, l’ex segretario di Rifondazione Comunista e protagonista di storiche rotture nel centro-sinistra, Fausto Bertinotti dice la sua sul momento che sta vivendo il Partito Democratico: “La scissione è un atto drammatico a volte tragico che comporta un senso di lutto e quando viene realizzata ha a che fare con l’ideologia”. Quella del Pd? “Non è una scissione. – afferma Bertinotti –  Questa è una separazione. Non si fa una scissione e poi si sostiene lo stesso governo. Penso che questa politica sia morta. Ognuno di questi fatti testimoniano una crisi drammatica della sinistra, della sua incapacità di stare da protagonista sulla scena politica tanto è vero che lo scontro è tra il governo e il Movimento 5 Stelle”.