“Why Silvio Berlusconi is unfit to lead Italy” (Perché Silvio Berlusconi non è idoneo a governare l’Italia). Questo il titolo che apparve in copertina sul magazine The Economist il 26 aprile del 2001. Il settimanale, in un lungo articolo dal titolo Una storia italiana, aveva descritto i motivi per cui l’imprenditore non poteva ricoprire la carica di primo ministro.

L’allora Cavaliere citò in giudizio il giornale e oggi la Cassazione ha respinto il ricorso contro la sentenza che aveva “assolto” il settimanale britannico. Per gli ermellini l’articolo non era diffamatorio, come sostenuto da Berlusconi, e l’autore esercitava il diritto di critica giornalistica. I giudici della Suprema corte hanno quindi confermato il verdetto emesso nel 2012 in appello a Milano.

Nel giugno del 2011 il settimanale era tornato a dedicare all’ex premier la copertina con il titolo ”L‘uomo che ha fregato un intero Paese”. In quel numero veniva ribadito il giudizio del 2001, rincarandone la dose e dedicando ben 14 pagine al protagonista.