L’ultima creazione di Lexus è lunga 12,7 metri: ma stavolta la tecnologia ibrida e la mobilità verde non c’entrano nulla. Il brand di lusso di casa Toyota ha infatti griffato lo “Sport Yacht Concept” che vedete in foto, imbarcazione costruita in un unico esemplare avvalendosi pure del più recente linguaggio stilistico visto sulle auto del marchio nipponico.

Tuttavia il legame genetico con le quattro ruote non si limita al design: a spingere l’imbarcazione infatti ci sono 2 propulsori V8 da 5 litri, gli stessi che si possono trovare sotto al cofano di modelli come la RC F o la LC 500. Insieme assicurano una potenza complessiva di 885 CV, buoni per spingere questo elegante vascello ad una velocità di 79 chilometri orari.

La costruzione dello scafo è molto avanzata: si basa su un composito costituito da resina epossidica di poliuretano rinforzata con fibra di carbonio. Ciò permette, secondo i tecnici Toyota, di limare circa 1000 Kg di peso rispetto ad una costruzione analoga in fibra di vetro.

La strumentazione, basata su un touchscreen a colori, include sistema di navigazione GPS, radar di superfice e sonar sottomarino. Mentre sottocoperta i passeggeri possono rilassarsi su un generoso divanetto in pelle, progettato per far accomodare 6 persone dinanzi ad un sistema di intrattenimento appositamente disegnato. Spazio anche per una piccola cambusa ed un bagno con doccia.

Il progetto per questa imbarcazione è venuta in mente allo stesso Akio Toyoda, mentre era in barca: il numero uno del colosso giapponese ha infatti incaricato i tecnici della controllata Toyota Marine – nata nel 1997, offre una vasta gamma di imbarcazioni commercializzate col brand “Ponam” – di progettare uno yacht sportivo dedicato al turismo ricreativo, che fosse degno del brand Lexus. Il progetto è stato ultimato in Giappone ma della costruzione si è occupata l’americana Marquis-Carver Yacht Group di Pulaski, nel Wisconsin.