Il presidente del Consiglio Matteo Renzi è stato contestato a Palermo durante un incontro con il mondo agricolo al teatro Politeama. Appena arrivato sul palco, il premier è stato più volte interrotto da un’agente precaria di polizia locale, che sosteneva di parlare a nome di 23000 precari. Renzi ha cercato di calmare gli animi con una battuta: “buoni, capisco che non vi ho fatto mangiare, ma adesso tranquilli”. Poi ha detto alla donna che avrebbe parlato di precariatato in altra sede, liquidando poi la contestatrice dicendole: “Non credo che stia facendo molto per la sua causa”