Il ministero del turismo siriano ha pubblicato alcuni video promozionali delle città di Aleppo e Damasco, con l’intento di fornire un’immagine di normalità e di promuovere il turismo. Nel video dedicato alla città di Aleppo non si vedono le immagini di distruzione, i bombardamenti aerei, né la città vecchia, diventata linea di frontiera e danneggiata dagli anni di guerra. Ma un’alba radiosa. Anche nel video dedicato a Damasco non si vedono i danni della guerra ma si vede solo il centro città. Proprio nel cuore della città, il 7 ottobre scorso, si è svolta la maratona “i love Damascus“, sotto la supervisione del gruppo Damascus Youth Voluntary Team e del ministero del turismo. La manifestazione, che ha preso il nome di “Maratona dei colori”, è avvenuta nello stesso giorno della giornata mondiale del sorriso. L’evento però è stato criticato da molti sostenitori del governo di Damasco che l’hanno bollata come “irrispettosa verso il sangue dei soldati morti”. (Il video è una sintesi di tre filmati pubblicati dal ministero siriano, la musica è quella utilizzata nel video della maratona del 7 ottobre a Damasco)