Io sono il capo politico e prenderò le mie decisioni. Adesso sono da solo“. Beppe Grillo arriva al Forum Italico di Palermo per l’apertura di Italia 5 Stelle e parla del Movimento e del futuro dopo le difficoltà delle scorse settimane. “Io ho fatto un passo di lato perché era nell’ordine delle cose con Gianroberto, gli ho detto ci stiamo allargando e abbiamo bisogno di persone”, per l’organizzazione del Movimento. “Allora abbiamo scelto quelle persone lì insieme alla rete. Erano cinque di cui ci fidavamo, di cui ci fidiamo, poi avremo bisogno di altre persone. Si deve allargare in questo senso”. Il riferimento è al direttorio composto dai cinque deputati che aiutano il leader nella gestione del Movimento e che nelle scorse settimane si sono scontrati per la crisi della giunta M5s a Roma. Lo stesso leader ora annuncia che ci saranno cambiamenti nella struttura. “Avevo fatto un passo di lato ma capisco che io sono il capo, io se devo essere il responsabile e il capo politico lo farò e prenderò le mie decisioni. Con paura, con stress, ma prenderò delle decisioni. Perché alla fine bisogna che qualcuno le prenda. Adesso sono da solo”. I prossimi temi su cui si esprimerà riguarderanno l’impianto generale del Movimento. “Certe decisioni sulla struttura politica”, conclude. “Non sulle liste o su chi va o non va. Non decisioni di questo o di quello. Bisogna che le gente sappia che adesso ci sono”. E a chi gli chiede quale sarà la prima scelta, fa la battuta: “Marijuana per tutti”