La sindaca M5s di Roma Virginia Raggi ha celebrato la prima unione civile di una coppia omosessuale in Campidoglio. Dopo Torino, Bologna e Milano, è il turno della Capitale di applicare la legge Cirinnà approvata nei mesi scorsi in Parlamento. “Benvenuti”, ha detto la prima cittadina. “Vi vedo emozionati e giustamente. E’ un momento importante ed è una grande emozione, nasce una nuova coppia e una nuova famiglia”. Raggi ha accolto così i due uomini che oggi si sono uniti civilmente davanti a lei in Campidoglio, Raffaele Francesco e Luca. La sindaca è entrata in Campidoglio dall’ingresso laterale e non ha risposto alle domande dei giornalisti.

“Vi auguro”, ha aggiunto, “una unione lunga e divertente, potrebbe avere qualche scossone ma vi auguro di superare gli ostacoli. Questa è la sfida che vi accingete a intraprendere. Andate avanti a testa alta con forza e divertitevi, il segreto è divertirsi. Vi auguro una vita intensa”, ha concluso prima di pronunciare le formule di rito. Festeggia la coppia: “È una forte emozione. Questa legge ci rende tutti uguali. Bisogna avere il coraggio di essere felici. Abbiamo messo nero su bianco. Ora siamo una famiglia, come lo eravamo già nella realtà di tutti i giorni”.