Titolare di una nota pizzeria di Brindisi e dipendente comunale in servizio al centro anziani, ma assenteista. I militari della guardia di finanza di Brindisi hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari nei confronti del cinquantanovenne G.L. e del collega coetaneo che lo avrebbe coperto, L.A. Secondo quanto emerso da accertamenti compiuti dai finanzieri a cavallo tra il 2015 e il 2016, Larocca, titolare della partita Iva della storica pizzeria Romanelli, avrebbe delegato ad altri la marcatura del proprio badge per trascorrere intere giornate fuori città. A suo carico il pm della procura di Brindisi, Valeria Farina Valaori, ha chiesto e ottenuto dal gip Tea Verderosa, anche il sequestro preventivo di circa 21mila euro, l’ammontare degli stipendi percepiti nel periodo di indagine e secondo l’accusa non dovuti. La contestazione per tutti è di truffa aggravata ai danni di un ente pubblico