Leonardo Campanale, boss dell’omonimo clan del quartiere San Girolamo di Bari, avrebbe ucciso Nicola Lorusso, della famiglia mafiosa rivale, per vendicare la morte del padre. Felice Campanale era stato ammazzato nell’agosto 2012 su ordine di Umberto Lorusso, figlio di Nicola. L’11 gennaio 2015, dopo decine di tentati omicidi, agguati e sparatorie nelle strade del rione a nord di Bari, arrivò la risposta a quel delitto, con l’ufficio di Nicola Lorusso, colpito da 11 colpi di kalashnikov. A sparare, secondo gli agenti della Squadra Mobile di Bari, fu proprio Leonardo Campanale, raggiunto oggi da un’ordinanza di arresto notificatagli in carcere, a Bologna. Su disposizione della magistratura barese è stato arrestato anche Gianfranco Caputi, accusato di essere alla guida dell’auto con a bordo il killer