E alla fine è arrivata anche l’ufficialità: Gonzalo Higuain è un nuovo calciatore della Juventus. La società bianconera ha infatti confermato l’intenzione di pagare la clausola rescissoria da 90 milioni di euro che legava il centravanti argentino al Napoli. La dirigenza juventina è pronta a depositare in Lega la clausola e il contratto quadriennale già firmato da Higuain, che con i bianconeri guadagnerà 7,5 milioni di euro l’anno.

Beppe Marotta ha atteso fino a mezzogiorno prima che Aurelio De Laurentiis rispondesse negativamente alla proposta di inserire nell’affare anche contropartite tecniche. Incassato il pollice verso, il dg bianconero ha quindi deciso di pagare la clausola rescissoria. Si completa quindi il trasferimento dell’estate, con il capocannoniere della Serie A che va ad arricchire la lunga lista di “tradimenti” del mondo del pallone: da Roberto Baggio passato dalla Fiorentina alla Juventus, ad Aldo Serena, arrivato in bianconero dopo aver vestito la maglia del Torino, fino a Ronaldo e Ibrahimovic, che hanno vestito le maglie sia dell’ Inter che del Milan, passando per Luis Figo e Luis Enrique, passati dal Barcellona al Real Madrid, seppure con percorsi inversi.

Dopo le visite mediche effettuate sabato scorso in una clinica di Madrid, Higuain diventa dunque l’acquisto numero 5 della campagna acquisti di Marotta e Paratici, dopo Pjanic, Dani Alves, Benatia e Pjaca. Adesso i bianconeri dovranno presumibilmente sfoltire la rosa: tra i possibili partenti Pereyra, Zaza, Hernanes e Rugani. Continua senza sosta intanto la trattativa con il Manchester United per la cessione di Paul Pogba: per il fuoriclasse francese la dirigenza juventina non intende incassare meno dei 120 milioni di euro chiesti agli inglesi.

Il Napoli, invece, dovrà adesso trovare il sostituto di Higuain: in pole c’è Mauro Icardi. Per il centravanti dell’Inter, De Laurentiis ha offerto 45 milioni di euro più due di bonus: per adesso, però, i nerazzurri hanno detto no. E in attesa di un nuovo rilancio della società azzurra, si sondano le possibili alternative: Bacca del Milan, Lacazette del Lione e il sogno Morata, appena tornato al Real Madrid. Un modo come un altro per restituire lo sgarbo agli storici nemici juventini.