Ferrovie dello Stato sempre più vicina all’acquisto dell’operatore ferroviario greco Trainose. La società svolge il servizio ferroviario in Grecia, senza tuttavia possedere né i treni né la rete. Il Fondo per lo sviluppo della Repubblica ellenica ha infatti accettato la proposta della società italiana, che ha messo sul piatto 45 milioni di euro. L’offerta, secondo quanto si legge in una nota dell’organismo, è stata dichiarata come la migliore e verrà adesso sottoposta al giudizio della Court of Auditors, una sorta di comitato per le privatizzazioni, e dovrà passare il vaglio delle Autorità competenti.

Il Fondo, spiega la nota, ha così completato una procedura partita tre anni fa: “La privatizzazione di Trainose assicura non solo la sopravvivenza di Trainose, ma, cosa più importante, il suo sviluppo futuro”. Inoltre, “questo è un passo importante” per la chiusura della procedura europea sugli aiuti di Stato per 700 milioni concessi all’operatore greco. Da Fs, spiega ancora il Fondo, “è atteso il trasferimento della propria esperienza a Trainose, integrando la compagnia greca nella mappa ferrovia paneuropea”.