Europei di Francia ancora nel segno della violenza ultras. La polizia francese è intervenuta, a Marsiglia fuori dallo stadio Velodrome, per sedare degli scontri tra gruppi rivali di tifosi polacchi e ha arrestato quattro persone prima della partita tra Ucraina e Polonia. In migliaia i sostenitori della nazionale polacca hanno invaso le strade del quartiere Porto Vecchio bevendo, cantando e lanciando fumogeni e bottiglie. La città era già stata il teatro di numerosi scontri tra ultras inglesi e russi, che alla vigilia del debutto delle rispettive nazionali l’avevano messa a ferro e fuoco. Gli hooligans e gli ultras russi avevano preso in ostaggio la città per 48 ore, assaltando tutto ciò che trovavano di fronte: bar incendiati, dehors distrutti, devastazioni specie nella zona del Porto Vecchio. L’Uefa aveva minacciato l’esclusione sia dell’Inghilterra che della Russia, anche a seguito delle violenze scoppiate sugli spalti dello stadio Velodrome durante la partita che le ha viste contrapposte.