“Voi cosa prendete?”. Assediata da giornalisti e fotografi che la aspettano sotto casa, il nuovo sindaco di Roma Virginia Raggi tenta il tutto per tutto. Inseguita fin dalla porta di casa – anche lei butta l’umido nel contenitore della differenziata – la neoeletta fa colazione al bar tra un flash e un selfie. E se il compito che la attende chiuderebbe lo stomaco anche al politico più navigato, la sindaca a 5 stelle non rinuncia alla gola, e a chi la circonda chiede di farle compagnia. “No, no…“, è la risposta ferma della stampa. Bel tentativo, ma niente da fare. Nessuna tregua: le telecamere continuano a riprendere la prima colazione del primo cittadino. “Emozionata? Ricostruire Roma è un’emozione“. Niente di meno. Per questo è bene sincerarsi che il sindaco non salti i pasti principali, a partire dalla colazione