Scambio serrato di battute tra il direttore del TgLa7, Enrico Mentana, e il senatore Pd, Stefano Esposito, nel corso della maratona elettorale dell’emittente di Cairo. Mentana fa notare all’ex assessore di Roma Capitale che il Pd ha subito una sonora sconfitta sia nella Capitale, sia a Torino. “Spero di non essere il ‘trait d’union’ che ha portato sfortuna alle due città” – commenta il parlamentare dem – “Chiamandomi Esposito, però, potrei usare qualche cornetto”. “Non è che a Napoli sia andata meglio. Quindi, io lascerei anche il cognome”, replica Mentana. Esposito poi esprime rammarico per il risultato negativo raggiunto da Fassino nel capoluogo piemontese e precisa: “Avremo tempo per fare una riflessione per capire soprattutto perché gli elettori ci hanno votato le spalle. Ricordiamo che Torino è una delle città che è stata amministrata meglio. Noi lasciamo al M5S una delle città meglio governate. Sul fatto che sia colpa di Renzi ho già visto le dichiarazioni di qualche mio collega e non sono d’accordo. Credo che qui la sconfitta del Pd sia imputabile a un distacco generazionale