Continuano gli sbarchi dalla Turchia, come documentato in anteprima da ilfattoquotidiano.it il 24 maggio. E’ il “risultato” della chiusura della rotta balcanica, fruttato ad Ankara 3 miliardi, che, di fatto ha aperto una nuova rotta direttamente verso le coste del Mezzogiorno italiano. Le Fiamme gialle di Vibo Valentia hanno intercettato un veliero bialbero al largo di Capo Colonna, in provincia di Crotone, con a bordo 33 migranti provenienti da Iran, Iraq, Afghanistan, e Corno d’Africa. Interrogati dai finanzieri, i passeggeri hanno raccontato di essere partiti da Smirne, in Turchia e di avere pagato 8000 dollari ciascuno. “Si tratta di viaggi di lusso”, scrive la GdF nella nota stampa, sottolineando come, solo nell’ultima settimana, ci siano stati tre intercetti “nella fascia dell’alto Jonio calabrese, che hanno riguardato migranti irregolari trasportati da “caronti” ucraini”