“C’è un tempo per essere martello e un tempo per essere incudine. Noi dobbiamo essere incudine”. Sono le parole del capitano degli azzurri Gianluigi Buffon a poche ore dalla prima sfida per l’Italia agli Europei 2016, quella contro il Belgio. Dall’alto della sua esperienza, il nostro portiere carica la squadra, e dedica parole ai compagni che per la prima volta si affacciano all’europeo. Ma che vuol dire “essere incudine”? Giocare in difesa? Respingere i tiri in porta? “Non vuol dire che ci sentiamo vittime sacrificali“, aggiunge Buffon, sibillino. Su questo, almeno, speriamo non ci siano dubbi