‘Isso’, ‘essa’ e o’Clemente. A Benevento, sebbene siano sette i candidati in corsa per la carica di sindaco, in pole position per la conquista dello scranno principale di Palazzo Mosti restano in tre. E rileggendo in chiave sannita i canoni della sceneggiata napoletana gli attori principali di questa campagna elettorale sono l’ex vicesindaco Raffaele Del Vecchio del Pd (isso), la candidata grillina Marianna Farese (essa) e infine o’Clemente (cioè l’ex Guardasigilli Mastella). Nella città delle streghe a supporto dei sette candidati-sindaco ci sono 16 liste e 503 candidati consigliere. In pratica un esercito di aspiranti consiglieri comunali pronti a sfilare vittoriosi sotto l’arco di Traiano, simbolo del capoluogo sannita.

Il gruppo più folto è rappresentato dal centrosinistra con il Partito Democratico che può contare sull’appoggio di 6 liste: Lealtà Per Benevento (gruppo che fa riferimento al sindaco uscente Fausto Pepe), Del Vecchio Sindaco, Ncd – Benevento Popolare, Benevento Al Centro, Psi – Alleanza Riformista, Insieme (che comprende in un’unica lista Scelta Civica, Italia Dei Valori e Verdi). Il candidato è Raffaele Del Vecchio, classe 1970, vicesindaco per 10 anni ufficialmente appoggiato da tutto il partito, ufficiosamente in mezzo a due fuochi, il sindaco uscente Fausto Pepe (che alle primarie aveva sostenuto il suo assessore alle Opere Pubbliche Cosimo Lepore) e Umberto Del Basso De Caro (l’esponente sannita più influente in quota Pd). Alle primarie Del Vecchio ha stravinto doppiando Lepore in quanto a preferenze con 3.489 voti contro i 1834 del candidato dell’ex sindaco. Tutto ciò grazie al supporto del suo sponsor principale, al punto che in città c’è già chi ha ribattezzato il candidato sindaco Raffaele Del Vecchio – De Caro. Il Pd secondo i sondaggi a pochi giorni dal voto non dovrebbe andare oltre il 25%. A rischio l’eventuale ballottaggio che sembra lanciare il centrodestra di Mastella e soprattutto il Movimento 5 Stelle di Marianna Farese.

Il centrodestra propone una vecchia gloria della politica locale e nazionale, l’ex ministro della Giustizia del governo Prodi Clemente Mastella, già sindaco della sua Ceppaloni. ‘Clem’, come lo chiamano gli amici e i fedelissimi si presenta agli elettori con una coalizione composta da quattro liste (Forza Italia, UdC, Lista Mastella – Mastella Sindaco, Noi Sanniti Per Mastella). Ma sulla sponda del centro-destra Mastella deve fare i conti con l’agguerrita concorrenza dell’ex-capogruppo forzista Raffaele Tibaldi, che si è presentato da solo, con il suo Polo Civico. Tibaldi alle amministrative del 2011 fu indicato dall’allora coordinatrice provinciale del PDL Nunzia De Girolamo (ex Ncd, oggi tornata nelle fila di Forza Italia e suo malgrado appoggia Mastella). A ottobre 2015, quando non era stata nemmeno ufficializzata la sua candidatura, il sondaggio di IPR Marketing dava Mastella addirittura al 31%. Mastella allo stato attuale sembra dover temere al ballottaggio solo il Movimento 5 Stelle.

I grillini capitanati da Marianna Farese, docente di economia nell’Istituto Lombardi di Airola potrebbero essere la vera sorpresa alle urne. A giudicare dalle precedenti esperienze al voto dalle Politiche del 2013 fino alle Regionale del 2015, il M5S sannita sembra essere più di una scommessa. Nel 2013 il Movimento ha incassato con 9.472 voti il 26,90%. Stesso discorso per gli altri appuntamenti elettorali dove, sebbene un po’ in calo, i pentastellati restano una forza politica che oscilla tra il 25% e il 28%, anche se nelle ultime settimane la percentuale potrebbe anche essere salita ulteriormente al punto che il ballottaggio in città pare essere una questione tra il M5S e Mastella (con il Pd fuori dai giochi dopo il voto di domenica, ma i sondaggi sono fatti per essere smentiti).

Alle urne i beneventani potranno scegliere anche il civico Gianfranco Ucci, con la lista #LaCittàDiTutti, appoggiata dall’ex-senatore e sindaco della città per ben 8 anni Pasquale Viespoli, già Sottosegretario al ministero del Lavoro dal 2001 al 2006 con il Governo Berlusconi, poi capogruppo al Senato con Futuro e Libertà fino al marzo 2011. Chiudono la lista degli aspiranti sindaco la giornalista Vittoria Principe con la la lista civica “Sfidiamoli” che rappresenta una delle novità “politiche” a Benevento. Infine c’è la lista “FabBene – Progetto Civico” di Federica De Nigris, 29 anni, consulente assicurativa, vanta un grande impegno per i diritti umani come attivista di Amnesty International.