A Seborga la storia del comune va di pari passo con quella del Principato. Ne sono convinti i seborghini che da decenni lottano per ottenere l’indipendenza. Nel frattempo però il piccolo borgo alle spalle di Bordighera, nell’Imperiese, ha fatto delle sue ambizioni il fulcro del turismo locale: un modo per far conoscere il proprio passato e allo stesso tempo non diventare un luogo dimenticato dell’entroterra ligure. Una bandiera ufficiale, targhe personalizzate da affiancare a quelle italiane, francobolli molto apprezzati dai collezionisti e una propria moneta: il Luigino, considerata “la più forte al mondo” per il cambio fissato a 6 dollari americani. Nel piccolo borgo, che conta 320 abitanti, convivono il principe, Marcello I e lo Stato italiano, rappresentato dal sindaco Enrico Ilariuzzi. Entrambi eletti dal popolo e entrambi con lo stesso obiettivo: promuovere Seborga e renderla invitante per gli investitori esteri  di Roberta Russo