Il West Ham disputerà stasera l’ultimo match tra le mura del suo storico stadio di Upton Park nella sfida contro il Manchester United valida per il recupero della 35° giornata di Premier League. 

Gli Hammers settimi in classifica giocheranno davanti al Boleyn Ground tutto esaurito e sfideranno i Red Devils di Manchester, al quinto posto. La partita è particolarmente sentita anche perché entrambi i club hanno necessità di fare punti: la squadra londinese per qualificarsi all’Europa League, mentre i giocatori allenati da Louis van Gaal vogliono conquistare i tre punti per continuare la lotta per la Champions League.

La partita sarà accompagnata da una festa alla quale sono stati invitati (secondo alcuni tabloid) tutti coloro i quali hanno giocato in prima squadra nel West Ham. E sono tanti i campioni che hanno militato con gli Hammers, come ad esempio Ferdinand, Lampard, Cole e Carrick. La celebrazione vedrà anche la presenza della band Cockney Rejects, autrice della cover dello storico inno I’m forever blowing bubbles. Tra i protagonisti della feste anche un italiano, Paolo Di Canio, premiato per il gol più spettacolare realizzato ad Upton Park con uno splendido tiro al volo contro il Wimbledon, in Premier League, il 26 marzo del 2000. L’Upton Park è stato costruito nel 1904, più volte ristrutturato ed è sempre stata, per 112 anni, la casa sportiva delle partite casalinga degli Hammers.

Dalla prossima estate il West Ham giocherà allo Stadio Olimpico di Londra, costato 600 milioni di euro e pagato dai contribuenti, per ospitare gli eventi sportivi durante le Olimpiadi 2012, pagando una cifra irrisoria di 15 milioni di sterline per 99 anni di concessione.