La commissione elettorale ha respinto l’istanza di riammissione delle liste in appoggio di Stefano Fassina, candidato sindaco a Roma per Sinistra Italiana e altri partiti di sinistra. “Domani – ha annunciato lo stesso Fassina su twitter – presenteremo il ricorso al Tar. Noi andiamo avanti”. L’istanza di “revisione in autotutela” era stata presentata ieri dagli avvocati in modo da rimettere in corsa le liste Fassina sindaco e Sinistra per Roma. Due le motivazioni – a seconda dei casi – per le quali la commissione elettorale circondariale ha escluso le due liste: in alcuni casi è stata verificata l’assenza della data nei moduli di presentazione; in altri (solo per alcuni municipi) è stato invece usato un modulo vecchio che non prevede l’indicazione delle direttive previste dalla legge Severino in merito alle cause d’incompatibilità.