Nel luglio 2015, il 49enne Arthur Booth viene condannato a 10 mesi di carcere per furto con scasso, rapina, fuga e resistenza all’arresto. Una sentenza che aveva attirato l’attenzione dei media, perché durante la sentenza il detenuto si accorse che la giudice Mindy Glazer era una vecchia compagna di scuola. La donna nel tribunale di Miami (Florida) gli aveva anche detto: “Eri il più dolce di tutti, giocavamo insieme a football, e guardate cosa è successo. Spero riuscirà a cambiare strada, buona fortuna”. Un augurio che non è finito nel vuoto, visto che alla scadenza della condanna, la Glazer si è fatta trovare fuori dal carcere dove ha aspetatto che Booth uscisse per poi abbracciarlo