E’ finita. Dopo 5 ore di trattative, si è arreso l’uomo che, sostenendo di avere addosso una cintura esplosiva, questa mattina aveva dirottato il volo 181 della EgyptAir partito da Alessandria e diretto al Cairo. Il sequestratore, identificato in Seif Eldin Mustafa, è uscito dal velivolo con le mani in alto e si è consegnato alle autorità. Lo ha reso noto il ministero degli Esteri di Cipro, dove il velivolo è atterrato alle 8.50. Dopo l’arrivo all’aeroporto internazionale di Larnaka, l’uomo – al termine di trattative con polizia e autorità – ha fatto scendere dall’Airbus prima donne e bambini, poi tutti i passeggeri egiziani e infine una parte di quelli stranieri. Tra questi ultimi anche un italiano, Andrea Bianchetti: “Abbiamo avuto paura”, ha raccontato l’uomo al Tg1.

E’ giallo sulle sue motivazioni dell’uomo. Il ministro dell’aviazione egiziano ha confermato che non si è trattato di “un atto terroristico” e che il dirottatore “non è un professionista”. Dopo il suo arresto, la tv di Stato egiziana ha reso noto che l’uomo “non portava alcuna cintura esplosiva”. In un primo momento le autorità egiziane lo avevano identificato in Ibrahim Samaha, docente di Veterinaria alla facoltà di Medicina dell’Università di Alessandria, in passato studente di medicina di Atlanta, Stati Uniti. Secondo questa prima versione, a spingere il dirottatore sarebbero stati motivi “personali”: tutto sarebbe legato all’ex moglie dell’uomo. Alcuni testimoni avevano raccontato che l’uomo aveva lanciato una lettera in arabo dall’aereo perché sia consegnata alla donna.

Dopo la liberazione di alcuni passeggeri, tuttavia, uno di questi ha raccontato alla Bbc araba di essere il professor Ibrahim Samaha e di non essere il dirottatore, ma uno dei sequestrati. Dopo pochi minuti il governo del Cairo si è scusato con il docente. Secondo il ministero degli Esteri di Cipro a prendere il controllo del velivolo era stato tale Seif Eldin Mustafa. A quel punto spuntava la seconda versione: l’uomo aveva compiuto il gesto per chiedere la “liberazione di alcune persone detenute al Cairo”, faceva sapere una tv cipriota citando Al Arabiya.

I parenti del dirottatore hanno confermato che l’uomo “non svolgeva alcuna attività terroristica”, né apparteneva ai Fratelli musulmani. I congiunti hanno però rivelato che l’uomo aveva problemi “finanziari” e “chiedeva in prestito denaro ad amici”. Lo riferisce il sito egiziano Veto, aggiungendo che gli inquirenti proseguono le indagini e gli interrogatori dei parenti per svelare il motivo del suo gesto.

Il sito Youm7 precisa che l’uomo, nato il 23 luglio 1957, ha commesso “16 crimini di contraffazione” anche di assegni, “furto e spaccio di droga”. Aveva anche fondato una compagnia “fasulla” intitolata a suo nome, la ‘Seif ElDin Food Import and Exports‘ al fine di “coprire i suoi traffici” ed era stato arrestato tre volte: condannato nel 2010 era evaso durante la rivoluzione egiziana del gennaio 2011, ma si era costituito nel 2014 scontando la pena l’anno scorso. L’uomo risiede a Helwan, agglomerato a sud del Cairo, ed era stato cacciato dalla Facoltà di Legge della Beirut Arab University (Bau) di Alessandria.

CRONACA ORA PER ORA

17.05 – Pilota: “Dirottatore non sembrava normale”
Il dirottatore sembrava “anormale”. Lo ha detto Omar al-Gammal, pilota dell’aereo, raggiunto al telefono.

15.31 – Media: “Dirottatore è pregiudicato”
Secondo fonti della sicurezza egiziana citate da diversi media egiziani tra cui Youm7, il dirottatore dell’aereo EgyptAir è un pregiudicato condannato per truffa e contraffazione. La circostanza è stata confermata da una fonte della sicurezza.

15.09 – Ostaggio italiano: “Abbiamo avuto paura”
Siamo partiti all’orario previsto” a bordo del volo Egyptair, il dirottatore “come prima cosa ha raccolto i passaporti. Una volta atterrati a Cipro (me ne sono accorto dalla tv dell’aereo), abbiamo visto questa persona con la cintura. Era una sola persona e non ha detto nulla di che, con noi ha parlato poco. Paura, sì abbiamo avuto paura”: questa la testimonianza al Tg1 dell’ostaggio italiano, Andrea Bianchetti. Che ha parlato per telefono con il giornalista del telegiornale Rai poco dopo essere stato liberato, quando a bordo rimanevano, secondo lui “due scozzesi e un inglese”.

14.58 – Ministero Esteri di Cipro: “Dirottatore psicologicamente instabile”
“Psicologicamente instabile”. Così il direttore generale del ministero degli Esteri cipriota, Alexandros Zenon, ha definito Seif Eldin Mustafa.

14.47 – Ministro aviazione egiziano: “Non è stato atto terroristico”
Il ministro dell’Aviazione civile egiziana, Sherif Fathy, ha dichiarato che “il dirottamento dell’aereo non è un atto terroristico”. Il dirottatore, parlando alla tv di Stato del Cairo, ha inoltre aggiunto che l’uomo “non è un professionista”. “Erano state intercettate telefonate e si sono trovati problemi personali”, ha precisato. Il ministro ha detto comunque che “i motivi del dirottamento dell’aereo finora non sono confermati”.

14.35 – Premier: “Voleva incontrare un responsabile Ue”
Seif el Din Mustafa “ha chiesto di incontrare un responsabile europeo”: parlando alla tv di Stato, lo ha rivelato il premier egiziano Sherif Ismail, confermando che l’uomo è egiziano e chiedeva di “andare in un altro aeroporto”. Skynews ha citato “fonti della sicurezza egiziane” per rivelare “l’arresto della sorella” del dirottatore.

14.31 – Tv di Stato egiziana: “Cintura non era esplosiva”
La cintura che indossava il dirottatore non era esplosiva. Lo dice la tv di Stato, che in un banner in sovrimpressione scrive: “Il dirottatore non portava alcuna cintura esplosiva”. Il finto ordigno avrebbe avuto anche un’aspetto molto rudimentale: è quanto emerge da una frase pronunciata dal ministro dell’aviazione civile egiziana alla tv di Stato del Cairo. “Benché l’aspetto mostrasse che non si trattava di una vera cintura esplosiva – a detto il ministro Sherif Fathy – abbiamo preso sul serio tutta la vicenda”.

13.49 – Governo di Cipro: “Dirottatore è stato arrestato”
“E’ finita. Il dirottatore è stato arrestato”. Lo riferisce in un tweet il ministero degli Esteri cipriota.

13.37 – Tv: “5 persone lasciano il velivolo”
Immagini tv hanno mostrato l’uscita dal’aereo EgyptAir di quattro persone, oltre ad una che si è calata dalla cabina di pilotaggio. Al Jazeera, in sovrimpressione, scrive: “Media ciprioti: una persona salta dal finestrino della cabina dell’aereo egiziano dirottato”.

13.31 – Uomo si cala dalla cabina di pilotaggio
Un uomo si è calato dalla cabina di pilotaggio. L’uomo, che presumibilmente fa parte dell’equipaggio, toccata terra è corso verso le forze di sicurezza che circondano l’aereo.

13.19 – Giornalisti allontanati di 500 I giornalisti che si trovano all’aeroporto di Larnaca sono stati spostati dal loro punto di osservazione a 500 metri dal velivolo e si trovano adesso ad una distanza di un chilometro dall’aereo: lo riporta la Bbc che cita un giornalista cipriota, Nikolas Zannetos. Secondo il cronista, la polizia ha detto che si tratta di una misura di precauzione e non ci sono conferme di esplosivi a bordo. 13.11 – Cnn: “Dirottatore mai entrato in cabina di pilotaggio” Il dirottatore dell’aereo della EgyptAir non é mai entrato nella cabina di pilotaggio del velivolo: lo ha detto alla Cnn il vice presidente della compagnia aerea, senza però specificare la dinamica esatta del dirottamento.

13.04 – Media: “Il Cairo invia forze speciali a Larnaca” Una squadra di “forze speciali” è in partenza dall’aeroporto del Cairo per raggiungere Larnaca, dove stamani è atterrato l’aereo della EgyptAir diretto al Cairo e dirottato da un uomo verso la capitale cipriota. E’ quanto hanno dichiarato fonti di sicurezza di “alto livello” al sito di notizie egiziano ‘Masrawy‘, secondo cui la squadra è stata inviata “in previsione di un intervento d’emergenza”.

12.59 – Cipro: “Non conosciamo motivazioni del dirottatore” Non ci sono ancora conferme ufficiali riguardo le vere motivazioni del dirottatore dell’aereo dell’EgyptAir. Lo riferisce il ministero degli Esteri cipriota citato dall’agenzia Mena.

12.53 – SkyNews Arabia: “Dirottatore chiede pieno per andare in Turchia” “Egyptair: il dirottatore chiede un pieno di carburante per andare in Turchia”: lo scrive in un tweet Skynews Arabia, ma non ci sono conferme ufficiali della richiesta.

12.50 – EgyptAir: “9 persone ancora a bordo” A bordo dell’aereo si trovano 9 persone, incluso il dirottatore: lo scrive in un tweet la stessa EgyptAir citando un suo funzionario. Oltre al dirottatore ci sono tre passeggeri, il pilota, il co-pilota e tre membri dell’equipaggio.

12.45 – Ministro: “Non sappiamo se cintura esplosiva sia vera” Il dirottatore dell’Egyptair “non ha nulla con sé, salvo quella che chiama una cintura esplosiva e non si sa al momento se è una vera cintura esplosiva o una falsa”: lo ha detto in conferenza stampa il ministro dell’Aviazione civile egiziana Sherif Fathy affermando che comunque si agisce “come se la cintura fosse vera per non mettere in pericolo la vita dei passeggeri”.

12.30 – Governo egiziano chiede scusa al professore Il governo egiziano ha chiesto scusa al professore di medicina veterinaria, Ibrahim Samaha, inizialmente scambiato per il dirottatore dell’aereo della EgyptAir: lo riporta Al Arabiya in un tweet.

12.26 – Cipro: “Dirottatore è Seif Eldin Mustafa” Il dirottatore dell’aereo della EgyptAir risponde al nome di Seif Eldin Mustafa: lo ha reso noto il ministero degli Esteri di Cipro.

12.15 – Ministero Esteri egiziano smentisce di aver dato dell’idiota al dirottatore Il portavoce del ministero degli Esteri egiziano ha smentito di aver “rilasciato dichiarazioni o commenti”. Ovvero di aver definito “idiota” il dirottatore del volo dell’EgyptAir, come riportato da una giornalista del Guardian.

12.11 – Tv: “Dirottatore vuole il rilascio di detenute in Egitto”
Il dirottatore dell’aereo EgyptAir ha chiesto il rilascio di detenute in Egitto: lo riporta Al Arabiya citando l’emittente statale di Cipro.

12.09 – Ministro non fornisce il nome del dirottatore: “Trattative in corso”
Il ministro dell’Aviazione civile, Sherif Fatih, nella conferenza stampa al Cairo non ha voluto fornire il nome del dirottatore dell’aereo Egyptair: “Non parlerò del sequestratore, finora non vi sono richieste precise e trattative sono in corso per determinare le rivendicazioni”, ha detto il ministro.

11.50 – Samaha: “Non sono il dirottatore”
Ibrahim Samaha, il professore di medicina veterinaria identificato dall’agenzia ufficiale egiziana Mena come il dirottatore dell’aereo della EgyptAir, ha detto di non essere l’autore del dirottamento, ma di essere uno dei passeggeri del velivolo che sono stati rilasciati. Lo riporta il Guardian che cita la Bbc News. “Non sapevamo cosa stesse succedendo”, ha detto Samaha. “Siamo saliti sull’aereo e siamo rimasti sorpresi quando i membri dell’equipaggio hanno cominciato a prenderci tutti i passaporti, che è inconsueto per un volo interno – ha proseguito – dopo un po’ ci siamo resi conto che stavamo salendo di altitudine. A quel punto sapevano che ci stavamo dirigendo verso Cipro. All’inizio l’equipaggio ci ha detto che c’era un problema con l’aereo, solo più tardi abbiamo appreso che l’aereo era stato dirottato”. Fonti ben informate hanno spiegato che l’immagine diffusa dai media egiziani del dirottatore presente sull’aereo, e identificato come Ibrahim Samaha, ritrae invece un uomo che si chiama Sayf al-Din Mustafa.

11.36 – Governo egiziano: “A bordo ancora 7 persone”
Il ministro dell’aviazione civile egiziana Sherif Fathy ha detto in una conferenza stampa al Cairo che ci sono ancora 7 persone. Il ministro ha precisato che si tratta di tre passeggeri e quattro membri dell’equipaggio, tra cui il pilota e il copilota, una hostess e un funzionario della sicurezza.

11.35 – Farnesina: “Rilasciato passeggero italiano”
La Farnesina ha riferito che l’italiano, che secondo alcune fonti si chiama Andrea Bianchetti, è stato rilasciato.

11.15 – Il dirottatore ha anche la cittadinanza Usa
Ibrahim Samaha ha la doppia cittadinanza, americana ed egiziana. Lo riferisce la Cnn, che cita fonti egiziane.

11.13 – La Bbc: “Passeggeri tutti liberi”
“Sembra che tutti i passeggeri in ostaggio siano stati liberati e che il dirottatore sia rimasto da solo nell’aereo”. Lo scrive la Bbc citando il suo corrispondente dal Cairo Ranyah Sabry. A breve è attesa una conferenza stampa di funzionari egiziani.Aereo dirottato 2

11.02 – Il dirottatore ha scritto 4 pagine alla ex moglie
“Il dirottatore ha indirizzato un messaggio di quattro pagine in arabo alla sua ex moglie”: lo scrive l’autorevole sito egiziano Al Ahram citando la “radio cipriota” circa il dirottamento dell’aereo Egyptair.

11.00 – Ministero Esteri Egitto: “Non è un terrorista, ma un idiota”
“Non è un terrorista, ma un idiota”. Così un funzionario del ministero degli Esteri egiziano, in riferimento al dirottatore dell’aereo Egyptair fatto atterrare a Larnaca, a Cipro. Lo riferiscono i media internazionali.

10.55 – Fonti di sicurezza: “Non c’è esplosivo a bordo”
Non c’è alcun materiale esplosivo a bordo dell’Airbus 320 dell’EgyptAir dirottato questa mattina verso Cipro dal cittadino egiziano Ibrahim Samaha. Lo rendono noto fonti della sicurezza egiziana citate dall’emittente al-Arabiya.

10.53 – Il dirottatore ha 27 anni, è stato identificato
Ha 27 anni ed è un professore di medicina veterinaria ad Alessandria il dirottatore egiziano del volo Egyptair fatto atterrare a Larnaca, a Cipro. Lo riferisce al Arabiya. Il giovane è stato identificato con il nome di Ibrahim Samaha.

10.52 – Rilasciati i membri dell’equipaggio: restano 5 ostaggi
Almeno altre cinque persone sono state rilasciate dall’aereo della EgyptAir dirottato oggi: lo scrive Al Arabya in un tweet. Il Telegraph, citando i media internazionali, riporta che le persone rilasciate sarebbero membri dell’equipaggio.

10.51 – Ex moglie del dirottatore partecipa ai negoziati
L’ex moglie del dirottatore dell’Airbus dell’EgyptAir, Marina Parashkou, starebbe partecipando ai negoziati. Lo riporta Al Arabiya.

10.49 – Erano 26 gli stranieri a bordo dell’aereo
Ventisei gli stranieri a bordo dell’Airbus 320 dell’EgyptAir dirottato questa mattina verso Cipro. Lo rende noto il direttore dell’aeroporto di Alessandria Burg al-Arab, Hosni Hassan, confermando che anche un italiano era a bordo dell’aereo. Tra gli altri stranieri anche otto americani, quattro britannici, quattro tedeschi, due belgi, un francese, due greci e un siriano. Hassan ha aggiunto che altri tre stranieri non sono stati identificati.

10.47 – Il presidente di Cipro: “Non è terrorismo”
Il presidente cipriota Nicos Anastasiades ha detto che il dirottamento dell’aereo dell’Egypt Air non è legato al “terrorismo”.

10.44 – Il dirottatore è un professore universitario di veterinaria
Ibrahim Samaha, il cittadino egiziano che questa mattina ha dirottato un Airbus 320 dell’EgyptAir verso Cipro, è un professore di veterinaria presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Alessandria. E’ lo stesso ateneo a riferirlo con un comunicato sul proprio sito Internet.

10.23 – Ex moglie del dirottatore verso l’aeroporto
L’ex moglie di Ibrahim Samaha, l’uomo che questa mattina ha dirottato verso Cipro l’aereo dell’EgyptAir partito da Alessandria e diretto al Cairo, si sta recando verso l’aeroporto internazionale di Larnaca per parlare con lui. Lo rende noto la polizia cipriota spiegando che la donna è scortata dalla sicurezza.

10.23 – “Dirottatore studente di medicina negli Usa”
Il direttore dell’aeroporto di Alessandria Burg al-Arab, Hosni Hassan, ha identificato il dirottatore come uno studente di medicina presso l’Università di Atlanta negli Stati Uniti.

10.23 – “Ha gettato una lettera dall’aereo per la ex moglie”
Intanto l’emittente televisiva e radiofonica di Cipro, Cyprus Broadcasting Service, riferisce che probabilmente dietro la decisione di Samaha di dirottare il volo verso l’isola ci sono motivi personali, più che politici. Testimoni raccontano di aver visto l’uomo lanciare una lettera scritta in arabo fuori dall’aereo atterrato a Larnaca, chiedendo che venga consegnata alla sua ex moglie.

10.15 – La Farnesina conferma: “Un italiano a bordo”
C’è anche un cittadino italiano ancora a bordo dell’aereo EgyptAir dirottato stamani: lo riferisce la Farnesina.

10.11 – “Voleva atterrare in Turchia, ma carburante non sufficiente”
Il pilota dell’Airbus 320, Amr al-Gamal, ha raccontato al ministero dell’Aviazione civile egiziano di essere stato minacciato dall’attentatore, che aveva detto di avere una cintura esplosiva. L’egiziano Ibrahim Samaha, identificato dal Cairo, avrebbe inoltre chiesto di atterrare in Turchia, ma il pilota gli ha spiegato che non c’era carburante sufficiente a coprire la rotta. E’ stato il piota Gamal a contattare per primo la torre di controllo del Cairo per segnalare il dirottamento, come ha spiegato al Arabiya.

10.02 – “Attentatore aveva chiesto di andare a Istanbul”
“Il dirottatore è di nazionalità egiziana, si chiama Ibrahim Samaha ed era seduto al posto 38 K”: lo scrive l’agenzia ufficiale egiziana Mena riferendosi al volo Egyptair dirottato a Cipro.
Dal canto suo la tv di Stato egiziana cita “fonti sul posto” secondo le quali il dirottatore ha chiesto “asilo politico a Cipro”. L’uomo aveva “chiesto di andare a Istanbul ma il pilota ha rifiutato”, aggiunge la tv in sovrimpressione.

9.58 – C’è anche un italiano tra i passeggeri in ostaggio
Ci sarebbe anche un italiano tra le persone trattenute a bordo dell’aereo Egyptair dirottato a Cipro. Lo scrive il Telegraph, citando come fonte media egiziani, ma fornendo ancora un bilancio di cinque stranieri trattenuti a bordo, mentre la compagnia aerea ha poi aggiornato il numero a quattro. Gli altri sarebbero tre britannici e un irlandese.

9.53 – Incertezza su nazionalità del terrorista
Secondo l’agenzia di stampa ufficiale del Cairo, la Mena, il dirottatore Ibrahim Samaha è di nazionalità egiziana. Diversa la versione fornita dai media ciprioti, che parlano di un cittadino libico di età attorno ai 20 anni. Sempre secondo i media ciprioti, il dirottatore avrebbe chiesto che ”una lettera sia consegnata a una ragazza greco cipriota”.

9.51 – Telefonata Al-Sisi-Anastasiades
Il presidente egiziano Abdel Fatah al-Sisi ha telefonato alla sua controparte cipriota Nicos Anastasiades per un aggiornamento sugli ultimi sviluppi riguardo al dirottamento di un aereo dell’EgyptAir atterrato all’aeroporto internazionale di Larnaka. Lo rendono noto i media egiziani.

9.42 – “Identificato il terrorista”
La televisione di Stato egiziana ha identificato il dirottatore dell’Airbus 320 dell’EgyptAir. Si tratterebbe di Ibrahim Samaha.

9.26 – Dirottatore tiene a bordo 4 stranieri e equipaggio
I negoziati con il dirottatore dell’aereo Egyptair atterrato a Cipro hanno comportato la liberazione di tutte le persone a bordo, tranne 4 stranieri e l’equipaggio. Lo ha fatto sapere la compagnia aerea su Twitter.

9.23 – Cipro schiera forze antiterrorismo all’aeroporto
Le autorità cipriote hanno schierato le proprie forze dell’antiterrorismo all’aeroporto internazionale di Larnaka, dove questa mattina alle 8 e 50 è atterrato un Airbus 320 dell’EgyptAir dirottato da un passeggero, sospettato di essere un aspirante kamikaze. Lo rende noto l’emittente al-Arabiya.

Press statment (2) Cairo, March 29, 2016 Negotiations with the Hijacker result in the release of all the passengers, except the crew and four foreigners.

Pubblicato da EGYPTAIR su Martedì 29 marzo 2016

9.19 – Il dirottatore: “La polizia lasci l’aeroporto”
Il dirottatore dell’Airbus 320 dell’EgyptAir atterrato questa mattina alle 8,50 a Cipro ha chiesto che tutte le forze della polizia lascino l’aeroporto internazionale di Larnaka. Lo rende noto il Guardian. Ufficialmente, però, il ministero degli Esteri cipriota fa sapere tramite la televisione nazionale che il dirottatore non ha ancora formulato alcuna richiesta formale.

9.14 – A bordo 18 stranieri: 10 Usa e 8 inglesi
A bordo dell’aereo della compagnia EgyptAir dirottato a Cipro ci sarebbero anche 10 cittadini statunitensi e otto britannici. Lo ha riferito Al-Arabiya, citando testate egiziane.

9.14 – Israele eleva lo stato d’allerta
Israele ha elevato lo stato di allerta in seguito al dirottamento dell’aereo della EgyptAir e al suo atterraggio a Larnaka. Lo ha riferito la televisione commerciale israeliana Canale 2. Aerei della aviazione militare, ha aggiunto, hanno avuto ordine di impedire a quel velivolo di penetrare nello spazio aereo israeliano.

9.13 – Tv egiziana: “Passeggeri tutti usciti”
“Fonti cipriote parlano dell’uscita di tutti i passeggeri dell’aereo Egyptair dirottato”: lo si afferma in una sovrimpressione della tv di Stato egiziana.