“Noi secondo il Pd saremmo dilettanti allo sbaraglio? La loro esperienza è sotto gli occhi di tutti, noi a differenza loro manteniamo le promesse. Hanno paura di noi, hanno innalzato i toni della campagna elettorale, si sono schierati immediatamente con Caltagirone, sappiamo di chi faranno gli interessi se mai andassero al governo, faranno gli interessi del socio privato”. Non usa mezzi termini Virginia Raggi in visita al mercato Trionfale di Roma. Replica così a Roberto Giachetti e del Partito Democratico, che la accusavano di aver rilasciato dichiarazioni irresponsabili su Acea, tanto da far crollare il titolo in borsa con una perdita di 71 milioni di euro a danno dei cittadini romani.

“Il titolo di Acea era sceso anche a gennaio, e la Raggi ancora non esisteva, mi sono stati attribuiti con dolo poteri che non ho – aggiunge la candidata pentastellata -. Anche Bertolaso ci taccia di inesperienza? Bertolaso ha esperienza e lo sa bene anche la procura, noi mettiamo sul piatto quello che siamo, persone coerenti che vengono dalla strada, intente a portare gli interessi dei cittadini nelle istituzioni. Lo abbiamo fatto quando eravamo in opposizione, lo faremo quando saremo maggioranza” replica