Virginia Raggi? E’ criticata su Twitter da sgherri del Pd che sul web fanno squadrismo e che sono portati avanti da una dittatura mediatica”. Sono le durissime parole del deputato M5S, Alessandro Di Battista, ospite di Ballarò (Rai Tre), a proposito delle polemiche sulla candidata pentastellata al Campidoglio, Virginia Raggi. “Quando lei faceva praticantato nello studio legale di Previti” – ricorda il parlamentare – “fu votato l’indulto per salvare lo stesso Previti dal carcere. E da chi fu votato? Da D’Alema, Fassino, Enrico Letta, Gentiloni, Giachetti Marino. Chiediamo piuttosto a loro perché hanno votato l’indulto. Che è diventato questo Paese?”. Riguardo alla trasparenza scarsa di cui è tacciato il M5S dopo il caso Raggi, Di Battista spiega: “Io personalmente non ho detto, prima di candidarmi al Parlamento, che in passato avevo votato una volta Veltroni e quindi il Pd. Ho sbagliato? Anche quella è trasparenza. Questa è una polemica ridicola dei giornali su una candidata eccellente. Anzi, gradirei” – continua – “che venisse chiesto al presidente del Consiglio quanti soldi gli ha dato il criminale Buzzi con quella benedetta cena, perché qua si fanno le pulci solo sul M5S