“Come si fa a non capire che Napoli è diversa da quella di cinque anni fa? Spiace che ci siano intellettuali oltreoceano che non capiscono queste cose. Napoli bisogna conoscerla, non basta una testimonianza anti-camorra. Queste analisi fanno più male delle pallottole. Questo è riferito anche a Saviano, ma non solo a lui”. Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris replica a distanza allo scrittore Roberto Saviano che nei giorni scorsi aveva attaccato la sua amministrazione (“Il sindaco aveva una missione, l’ha fallita. Alla fine di un mandato non è importante isolare cosa vada salvato o cosa vada bocciato, bisogna capire che città si è ereditata e che città si lascia in eredità. Oggi a Napoli si spara in pieno centro. E si spara per le piazze di spaccio. Questa è la realtà”. ndr). Parole che – ha sottolineato il sindaco durante la presentazione della lista del Partito del Sud – sono una risposta “non solo a Saviano, ma anche a tutti coloro che avrebbero gli strumenti intellettuali per capire che qui si sta facendo una rivoluzione” (video dell’Ansa)