C’era anche il consigliere comunale forzista Alan Rizzi alla presentazione del candidato sindaco di Milano, Stefano Parisi. Una presenza quantomeno inaspettata, alla luce della pubblicazione dell’intercettazione telefonica agli atti dell’inchiesta tra Silvio Berlusconi e Mario Mantovani mentre si accordavano sulla spartizione delle poltrone dell’Aler. Nel corso della telefonata tra il leader di Forza Italia e l’allora coordinatore regionale forzista, i due fanno riferimento a Rizzi. In particolare è Berlusconi a spiegare di aver convinto Rizzi a restare, spiegando a Mantovani che “bisognerà trovare un lavoro al fratello“. Nessun imbarazzo per Alan Rizzi, che spiega che non c’è stata alcuna contropartita: “Solo la dimostrazione che sono sempre nei pensieri del presidente