La sicurezza in auto? Anche se non sembrerebbe, è una roba da italiani. Lo sostiene la ricerca The Cars We Want Tomorrow effettuata dall’istituto Gfk per conto di Autoscout24 in Austria, Belgio, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi e Spagna. In particolare, l’82,6% dei 1.400 italiani intervistati mette al primo posto tra le caratteristiche che l’auto del futuro deve avere proprio la sicurezza. Subito dopo di noi ci sono gli spagnoli con l’81,9%, quindi francesi (78%) e tedeschi (73,9%). Si sfata così il luogo comune che in Italia si badi solo all’estetica e alle prestazioni. Così come, per certi versi, che quello tedesco sia l’automobilista più attento a certe tematiche.

Quel che invece non viene smentito dal sondaggio è la nostra propensione al risparmio. Pare infatti che, in Europa, l’utente italiano sia anche quello più sensibile (71,8%) all’economicità di utilizzo e all’alto costo dei carburanti: non c’è dubbio che, per noi, l’auto di domani debba essere poco impegnativa dal punto di vista del portafoglio, oltre che sicura.