Se un governo di sinistra come la Svezia rimanda a casa 80mila clandestini, allora la convenzione di Schengen è morta”. Così il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, a margine del convegno dell’Enl con Marine Le Pen a Milano. In particolare, a chi gli domanda se anche l’Italia debba fare lo stesso, Salvini risponde: “Sì”. E Aggiunge: “Se tutti controllano i confini e noi siamo gli unici a non farlo, chissà dove andranno a finire tutte le persone?”. Per il leader del Carroccio “qualche uomo al Brennero, a Ventimiglia e al confine con la Slovenia non farebbe male”