“Sinora è stata solo una possibilità. Da ora in poi il dirigente avrà l’obbligo di licenziare i furbetti del cartellino”. E’ quanto ha tenuto a sottolineare il premier Matteo Renzi nel corso della conferenza stampa per presentare il pacchetto anti fannulloni approvato nella notte dal Cdm. Il presidente del consiglio ha così polemizzato con il capogruppo di Forza Italia, Renato Brunetta, e con Susanna Camusso che negli scorsi giorni ha detto che “le norme già ci sono”. “Con i decreti varati stanotte – ha detto Renzi –  il governo introduce una norma semplice: se ti becco ti mando a casa entro 48 ore. E se il dirigente non lo licenzierà, andrà a casa il dirigente. Noi diciamo al dirigente: se non la licenzi tu, licenziamo te”