“I dati dell’istituto superiore della Sanità sui tumori nella terra dei fuochi sono di due anni fa, sono per la verità assoluta sul tema ma non è tollerabile chi danneggia il sistema agricolo del nostro territorio per vendere una copia in più di giornale o aumentare lo share intervistando personaggi in cerca d’autore, un’indagine recente ha certificato che il cibo è di ottima qualità” così il governatore della Campania Vincenzo De Luca spiega le sue prossime mosse per risolvere il problema rifiuti, davanti alla Commissione antimafia a palazzo San Macuto.

Invita il ministro Marianna Madia ad occuparsi anche delle facili accuse di abuso d’ufficio che paralizzano l’Italia. “Ricorso al Tar, controricorso, se vai avanti fai un abuso d’ufficio se ti fermi sei omissivo rispetto ad una sentenza del Tar, non è possibile continuare con un tale groviglio di norme anche in una situazione d’emergenza, non c’è distinzione tra i tangentisti e chi vuole farle le cose, dobbiamo dare la possibilità ai dirigenti, alle persone perbene di decidere, è facile incappare in questo reato per chi apre i cantieri di sicuro non lo è per chi sta nei salotti televisivi”