Un anno fa l’attentato nella redazione del settimanale satirico francese Charlie Hebdo sconvolse l’Europa. Era solo il primo di una serie di attacchi jihadisti che hanno portato alla morte di 17 persone in tre giorni. Così Vauro durante Servizio Pubblico sulla strage: “Sono stato attaccato, mi hanno chiesto se ho le palle di fare una vignetta su Maometto. Io rispondo che la satira non è volontà di far vedere gli attributi, ma è un gioco ludico, è speranza”