È arrivato a Villa San Martino ad Arcore (Monza) e davanti ai cancelli della villa di Silvio Berlusconi si è dato fuoco. È tutto avvenuto questa mattina intorno alle 10. I carabinieri addetti alla sorveglianza lo hanno gettato a terra e sono riusciti a spegnere le fiamme.

L’uomo, un italiano di circa trent’anni non ancora identificato, è stato trasportato all’ospedale Niguarda di Milano. L’uomo ha riportato varie ustioni sul corpo ed è stato ricoverato in codice giallo. Durante i soccorsi non ha fornito spiegazioni sul suo gesto. Probabilmente è arrivato davanti ai cancelli dopo essersi cosparso di liquido infiammabile, ha estratto poi un accendino e lo ha gettato ai suoi piedi. Claudio Usala risulta residente a Cagliari e secondo alcune indiscrezioni il giovane era stato visto aggirarsi nei pressi della proprietà già domenica notte.

Secondo quanto ha raccontato ai carabinieri di Monza che lo hanno soccorso, la sua società, la “V-connect” di Cagliari, non sarebbe in crisi ma anzi in piena espansione, se non fosse che due giorni fa la banca avrebbe drasticamente ridotto il suo fido bancario, esponendo la società al rischio collasso. Non avendo interlocutori il giovane, padre di un bambino piccolo, sarebbe rimasto preda della disperazione e avrebbe deciso di uccidersi dandosi fuoco come atto dimostrativo. Ancora non è stato chiarito perché abbia scelto di farlo davanti alla villa del leader di Forza Italia.